Programma 2017

  • Anno: 2017
Programma 2017

Tema

TRACCE. "La storia delle tappe fondamentali delle scoperte scientifiche è anche la storia dell'uomo e lo sviluppo delle moderne biotecnologie è legato alla società e alle relative necessità. L'uomo quindi nella sua storia evolutiva e nel suo operare ha sempre lasciato delle tracce; tracce genetiche e molecolari, tracce di civiltà, tracce di cultura popolare".

Descrizione

8a EDIZIONE (19 - 20 MAGGIO 2017)

L'ospite d'onore de "La Festa della Scienza" 2017 è il prof. Giuseppe Macino, eminente divulgatore scientifico e scienziato di fama internazionale nel campo della biologia molecolare e dell'epigenetica, i cui lavori hanno portato alla scoperta degli RNA non codificanti ed hanno rappresentato una Traccia importante per la comprensione dei meccanismi d'azione di queste piccole molecole, lavoro a cui poi è valso il premio Nobel per la Medicina e Fisiologia ad Andrew Fire e Craig Mello nel 2006.
Il prof. Macino terrà una lettura magistrale ed incontrerà gli studenti e la società civile Sabato 20 Maggio presso la sala meeting del Comune di Andrano

Anche quest'anno la Festa dela Scienza ha l'obiettivo di stimolare la partecipazione diretta degli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado alla cultura della ricerca scientifica, attraverso la realizzazione di un progetto che metta in primo piano la divulgazione scientifica in modo semplice ma rigoroso.
Il tema proposto per "La Festa della Scienza" 2017, sul quale gli studenti sono chiamati a svolgere il lavoro di ricerca e approfondimento e proporre elaborati è: TRACCE. "La storia delle tappe fondamentali delle scoperte scientifiche è anche la storia dell'uomo e lo sviluppo delle moderne biotecnologie è legato alla società e alle relative necessità. L'uomo quindi nella sua storia evolutiva e nel suo operare ha sempre lasciato delle tracce; tracce genetiche e molecolari, tracce di civiltà, tracce di cultura popolare".

locandina new

 

La Festa della Scienza è un prestigioso evento scientifico-culturale giunto alla sua ottava edizione, dedicato a tutti i cittadini e alle giovani generazioni, organizzato da Comune di Andrano, Istituto Comprensivo di Diso, Università del Salento, Istituto Pasteur Italia, in collaborazione con IBSA Foundation for Scientific Research e con il contributo della Regione Puglia e dell’Assessorato al Diritto allo studio, Scuola, Università.

Il tema dell’edizione 2017 è “Tracce…”, quest’anno declinato nei temi dell’Archeologia il 19 maggio e dell’Epigenetica il 20 maggio.

L’evento è nato con l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura scientifica e rappresenta un'occasione di incontro tra le giovani generazioni, eminenti scienziati e comunità civile, nella convinzione che più la conoscenza scientifica si avvicina al popolo e più elimina le disuguaglianze e promuove la libertà. Un’esclusiva e importantissima sinergia ha permesso, inoltre, di qualificare la manifestazione a livello scientifico e territoriale nel corso degli anni, attraverso la collaborazione attiva e in prima linea dell’Università del Salento e dell’Istituto Pasteur di Roma.

I veri protagonisti saranno i ragazzi delle scuole della Provincia di Lecce attraverso la premiazione con attrezzature scientifiche di valore, bonus in denaro per gli Istituti Scolastici e ricercatori che verranno ‘donati’ alle scuole per infoday scientifici.

Le due giornate sono scandite dai temi dell’archeologia e dell’epigenetica.

Ospiti di rilievo scientifico e istituzionale arricchiranno la manifestazione: porteranno i loro saluti l’Assessore Regionale all’Istruzione prof. Sebastiano LEO, il Rettore dell’Università del Salento prof. Vincenzo ZARA, il membro del direttivo scientifico dell’Istituto Pasteur di Roma prof. Sergio PIMPINELLI, il Dirigente reggente dell’Istituto Comprensivo di Diso prof. Mauro Vitale POLIMENO. A fare gli onori di casa il Sindaco di Andrano avv. Mario ACCOTO e il direttore scientifico della Festa della Scienza prof. Antonio MUSARÒ dall’ Università La Sapienza di Roma.

La giornata del 19 maggio sarà dedicata al tema “Tracce di … Civiltà” con Francesco D’ANDRIA, professore emerito in Archeologia Classica dell’Università del Salento che discuterà sul tema “Comunicare l’Archeologia” e il Dott. Luigi COLUCCIA che illustrerà il suo lavoro di ricerca “Segni dal passaggio protostorico del Salento e di Andrano”.

La giornata del 20 maggio sarà dedicata al tema dell’Epigenetica, con l’ospite d’onore dell’edizione 2017, Giuseppe MACINO, Professore ordinario di Biologia presso l’Università La Sapienza di Roma ed insigne divulgatore scientifico di fama internazionale che relazionerà l’intervento “Tracce: Piccole Molecole di RNA raccontano…”.

Il prestigioso evento sarà arricchito sabato 20 maggio dalle premiazioni del concorso “Tracce…” dedicato alle scuole del Salento e dal concerto serale, alle ore 21, del cantautore salentino Luigi MARIANO. Tutti gli eventi sono gratuiti e aperti al pubblico.

“La Festa della Scienza giunge a un’edizione importante, è cresciuta nel tempo ed è diventata punto di riferimento per l’elaborazione intellettuale dei nostri ragazzi – sottolineano gli organizzatori – e torna in un momento storico in cui, all’irrazionalità e alle paure dei populismi, occorre anteporre lo sforzo e il valore della ricerca scientifica e di quanti studiano per migliorare la qualità delle nostre vite”.